home » approfondimenti, comunanza, interviste

8-9 Dicembre VIVA Performance Lab a Cosenza

8 dicembre 2012 | [RadioAzioni] nessun commento stampa stampa
 

 

Al via oggi, 8 Dicembre a Cosenza, il Festival internazionale dedicato alla performance curato da Tania Bruguera e Cristiana Perrella.
Ecco il programma dettagliato  degli artisti e dei luoghi dove si esibiranno

per avere aggiornamenti in tempo reale visita il sito vivacosenza.it e usa l’hashtag #vivacosenza

SABATO 8 DICEMBRE

Tania Bruguera
giornale nelle edicole, dall’8 al 14 dicembre

A partire dai due giorni di VIVA, l’intervento di Bruguera consiste nel modificare, per tutta la settimanache segue il Festival, l’assetto di un  giornale locale, Calabria Ora, inserendo al suo interno delle pagine intitolate Colombia Ora, in cui sono riportate le notizie di cronaca principali dal paese sudamericano, insieme al meteo e ad articoli di economia

Diego Cibelli
Scavi di San Tommaso, via San Tommaso, ore 8,30-13,30 e 14-15

L’artista napoletano riflette sulle complesse pratiche della conoscenza e della formazione, interagendo con un giovane studente della scuola elementare, in un gioco di pesi, letture e dettature performative.

Leonardo Zaccone
via Giovanni Pezzullo (scale mobili) ore 10-18

Il sound performer Leonardo Zaccone, manipolando il tradizionale canto natalizio cosentino della Strina propone un viaggio sonoro alla ricerca delle proprie radici calabresi e di un oggetto perduto, “l’ammaccasali”, pestello usato come percussione, che l’artista cerca di ricevere in cambio del suo canto.

Aníbal López
Corso Mazzini più volte nel corso della giornata

Un’improvvisa sensazione di panico e di allarme, pur senza un reale motivo, si diffonde in una delle principali strade commerciali di Cosenza. Nella performance pensata da Anibal Lopez per VIVA, gli antifurti di venti auto posteggiate nel centro si attivano contemporaneamente.

MaraM
Slargo San Tommaso, via San Tommaso, ore 11

Precarietà, dis/equilibrio, mobilità – sono queste le esperienze sociali, culturali ed estetiche esplorate
dall’artista napoletana in una simbolica azione corporale

Alessandro Fonte e Shawnette Poe
Corso Telesio, ore 12

Fonte e Poe conducono un’azione ispirata alla condizione precaria dei lavoratori immigrati sul territorio calabrese. Le arance divengono il frutto ‘martoriato’ e l’oggetto critico del loro intenso gesto performativo, per riflettere sulle contraddizioni e gli sprechi che regolano il complesso sistema macro-economico

Ioana Paun
Supermercato Interspar, Centro Commerciale “I Due Fiumi”, ore 16

L’artista rumena porta in pubblico i gesti domestici che solitamente le donne straniere svolgono negli spazi privati delle famiglie italiane. L’atto di pulire si ripete fino a ‘sbiancare’ i simboli nazionali e culturali del mondo che si sono lasciate alle spalle.

Cesare Pietroiusti
Corso Telesio, ore 16-19

In Money Watching Pietroiusti chiede al pubblico di fissare una banconota custodita in una teca per un tempo definito, lo stesso per ogni lato. Al termine dell’operazione lo sguardo dello spettatore è pagato dall’artista con la banconota stessa.

Minerva Cuevas
Corso Mazzini, ore 16-18 (in caso di pioggia, Centro Commerciale “I Due Fiumi”)

In linea con i suoi interventi legati a economia e contesto sociale dei luoghi in cui è chiamata a lavorare, Minerva Cuevas predispone un banchetto in una delle zone più commerciali di Cosenza dove un uomo illustra ai passanti, come fosse un promotore finanziario, le caratteristiche salienti dell’economia cosentina.

Luca Pucci
negozio Compro Oro, ore 18

L’azione di Luca Pucci si svolge in un Compro Oro, attività commerciale sempre più presente nelle città italiane, dove si scambia il valore simbolico di piccoli gioielli di famiglia nel valore materiale del denaro. Prima che “la storia si trasformi in geometria”, prima cioè che i preziosi vengano fusi in lingotti e inviati altrove, l’artista organizza una surreale sfilata per mostrarli un’ultima volta.

Núria Güell
Aterp, Lungo Crati De Seta snc e altri luoghi del centro cittadino, dalle ore 18 fino alle 18 del giorno successivo

Lavorando sul tema degli sfratti e del diritto alla casa, Núria Güell realizza una performance in collaborazione con un gruppo di attivisti locali, rimuovendo le porte di appartamenti ormai vuoti dopo lo sgombero forzato, ricollocandole in vari luoghi della città.

Francesca Grilli
Museo dei Bretii e degli Enotri, Salita Sant’Agostino, ore 20

Una donna intona celebri canti di rivolta fino a rimanere senza voce, mentre alcuni falconi aleggiano sulle teste del pubblico, in un ambiente completamente buio. Nella performance Gold, espressione di speranza per una nuova età dell’oro, Francesca Grilli propone un dialogo poetico tra la voce che sale come una preghiera e il volo lento, costretto nello spazio chiuso, degli animali selvatici.

DOMENICA 9 DICEMBRE

Yoshua Okon
via Giovanni Pezzullo, ore 10

Riflettendo sul rapporto tra i concetti di naturale e artificiale, addomesticato e selvaggio, Okón presenta una performance che vede animali selvatici e di allevamento girovagare tra le strade del centro storico di Cosenza con effetti spiazzianti per il pubblico.

Calori & Maillard
Vicolo di Santa Lucia, ore 9-14

Ogni misura é arbitraria: dipende dallo strumento, dall’osservatore, dalle circostanze e da una serie di eventi imprevedibili. La performance prevede una misurazione di tipo metrico decimale per i vicoli del centro storico di Cosenza. Ogni misura comporta un errore. Ogni errore torna al centro.

Franco Ariaudo
partenza e arrivo piazza XI settembre ore 10-12

Franco Ariaudo combina la figura del peacemaker delle gare podistiche, dell’atleta cioè che è deputato a mantenere elevata l’andatura affinché il tempo realizzato dal vincitore sia buono, a quella del cicerone. La sua performance-competizione consiste in una corsa di dieci chilometri durante la qualei corridori-spettatori percorrono i luoghi del festival, ricevendo informazioni sulle azioni urbane e gli interventi degli altri artisti.

Minerva Cuevas
Corso Mazzini, ore 10-12 (o, in caso di pioggia, Centro Commerciale “I Due Fiumi”, via Mancini)

In linea con i suoi interventi legati a economia e contesto sociale dei luoghi in cui è chiamata a lavorare, Minerva Cuevas predispone un banchetto in una delle zone più commerciali di Cosenza dove un uomo illustra ai passanti, come fosse un promotore finanziario, le caratteristiche salienti dell’economia cosentina

Cesare Pietroiusti
Corso Telesio, ore 10-13

In Money Watching Pietroiusti chiede al pubblico di fissare una banconota custodita in una teca per un tempo definito, lo stesso per ogni lato. Al termine dell’operazione lo sguardo dello spettatore è pagato dall’artista con la banconota stessa.

Adrian Paci
piazza Duomo (o, in caso di pioggia, Mercato dell’Arenella) ore 9,30-12,30

Ispirato da un’immagine legata alle tradizioni dell’Italia meridionale, dove spesso le persone siedono in strada di fronte alla propria casa, Paci invita alcuni abitanti del centro storico di Cosenza a portare la propria sedia e a sedersi in piazza del Duomo ad intervalli predefiniti, fino a creare un unico quadro vivente.

Radio Ciroma ha seguito il progetto molto da vicino, sia come media partner, sia collaborando alla “mappatura” degli operatori culturali della nostra città nonchè partecipando alla due giorni dal titolo Forum della Cultura: un seminario su europrogettazione e fondi europei per la Cultura; un seminario sull’interessante esperienza di Trans Europe Halles, una rete europea di centri culturali autonomi, e soprattutto incontri con artisti locali e operatori culturali per conoscersi, intessere rapporti e avviare una discussione su possibili percorsi comuni a lungo termine per valorizzare la ricchezza culturale della nostra città.

Ecco alcuni dei contributi audio raccolti e trasmessi in queste settimane.

Durante il programma Rizoma, Katharina Trabert, artista tedesca e coordinatrice del progetto, parla del Forum della Cultura e del Festival della Performance

121115_Rizoma – Katharina Trabert – VIVA Performance Lab by [Radioazioni] on Mixcloud

Ai microfoni di Radio Ciroma, Francesca Conti, coordinatrice del progetto, ci ha raccontato i diversi momenti di VIVA Performance Lab

121120_Ciromiggio – Francesca Conti – VIVA Performance Lab by [Radioazioni] on Mixcloud

L’ultima intervista l’abbiamo fatta con Alessandra Troncone del MaXXI di Roma

| more
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading ... Loading ...

lascia un commento:

aggiungi il tuo commento qui, o fai un trackback dal tuo sito/blog. evita di andare fuori tema o di inviare spam... se vuoi lasciare un commento generale, una jastima o un pernacchio vai sul muro