home » musica

Soca Beat presenta The Tractor Corner #30

9 gennaio 2013 | francesco a.k.a. china nessun commento stampa stampa
 

Primo Tractor Corner dell’anno per la  rubrica che ha soltanto uno scopo: immergersi nella drum’n'bass in tutte le sue forme ma, senza alienazioni o derivazioni. Suoni puri e fieri che, rappresentano una vera e propria cultura di vita ed uno stile che va al di fuori dell’essenza musicale fine a se stessa. Rubrica che, talvolta sembra avere la linfa vitale di una molla: va avanti, poi indietro, ti porta alla memoria personaggi che non esistono più, ti parla del ruolo degli mc’s e del perchè oggi sono quasi scomparsi nelle tracce in studio, ti aggiorna freneticamente sulle etichette di culto Made in Uk e ti tira anche le somme (ma solo a fine anno).

Primo viaggio con un’ immersione in qualcosa di nuovo ed imminente ma, che fa già parte delle nostre coordinate. Si parla infatti della famigerata Viper Recordings, una delle etichette più longeve e produttive del panorama ad alti bpm. Il 2012 infatti, grazie ad alcuni singoli (Virgo Cluster di Smooth o All I Know di Matrix & Futurebound), è stato per la label inglese uno degli anni da ricordare per proseguire l’anno nuovo con una carica ancor più dirompente. Parallelamente poi, la sorella Viper Vip, si è mossa constantemente alla ricerca di nuovi produttori, portando agli inizi di quest’anno uno di quei personaggi spuntati ad una velocità che neanche il ritmo incalzante della d’n'b riesce a reggere.

Maduk, produttore di nazionalità olandese, è uno di quelli nati per scardinare le regole a suon di liquid funk; uno di quei personaggi che nel 2011, si è fatto notare subito con alcune produzioni licenziate dalla Liquicity Records che, lo hanno proiettato subito ad infiammare il dancefloor sì, ma con dolcezza; alla Netsky per intenderci. 

La nuova release uscita in digitale per la Viper il 6 di gennaio, è chiaramente un banco di prova che fa respirare qualcosa sulla lunga distanza.  Don’t be afraid, uno dei due brani della release, è il processo di composizione che parte da dove Maduk aveva iniziato qualche tempo fa: linee musicali di una rotondezza unica, brividi in parti uguali a livello emotivo, bassi che rotolano, campioni scelti con una cura maniacale e batterie precise e con una loro unicità. Piccola considerazione finale su questi suoni; è certo che troveranno spazio nel dancefloor, deliziando i palati di chi preferisce esclusivamente citofonate senza melodia di sorta.

ascolta:  

LINK UTILI:

www.viperrecordings.co.uk
www.facebook.com/madukdnb

| more
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading ... Loading ...

lascia un commento:

aggiungi il tuo commento qui, o fai un trackback dal tuo sito/blog. evita di andare fuori tema o di inviare spam... se vuoi lasciare un commento generale, una jastima o un pernacchio vai sul muro