home » approfondimenti, appunti, interviste, storie

Singolarità nei call center: l’esperienza di due operatrici. “To be or not to be teleseller? This is the problem!”

9 febbraio 2013 | milingo 2 commenti stampa stampa
 

(a cura del Nodo Redazionale di Cosenza di Radio Uninomade)

La trasmissione è incentrata, dunque, sull’esperienza di altre due operatrici, che fanno parte del nostro gruppo d’inchiesta.

Si parte dalla loro esperienza personale per confrontarci costantemente con la precarietà. Parliamo della “precarietà ontologica” che stiamo attraversando e che ritrova nell’esperienza dei call center accenti singolari e suggestivi.

Per abitudine, cultura, tradizione, riflesso, si tende ad esporre la “propria condizione professionale”, il “mestiere che si fa”, all’interno della società che è proprio ciò che la norma socio-economica contemporanea impone, e, contemporaneamente scompagina e manda in crisi.

Se si vuole analizzare la composizione sociale e politica del lavoro contemporaneo, così come noi stiamo facendo con la nostra inchiesta, il tema della precarietà deve essere assunto come paradigmatico del rapporto Capitale-Lavoro non come conseguenza di una specifica situazione lavorativa.

E’ necessario invertire l’ordine dei fattori, così come costantemente cerchiamo di fare nello sviluppo dell’inchiesta: non è la condizione dei lavoratori dei call center ad essere precarizzata, non è la condizione dei lavoratori della conoscenza o dei servizi, ma è la condizione precaria ad essere il paradigma che fa da cerniera a tutte queste diverse condizioni di lavoro.

Si tratta di una differenza sostanziale e politica!!

Si tratta di riconoscere che la “condizione precaria”, soggettivamente percepita in modo differente, viene prima dell’essere lavoratore dei call center, essere chain worker, migranti, operai, cognitari!

Come si viene contattatiascolta:  
Il primo incontroascolta:  
Le forme contrattualiascolta:  
A quale strepitoso progetto sto collaborandoascolta:  
Quali requisiti deve avere il telesellerascolta:  
Le fasi della “telefonata di qualità”ascolta:  
Come si svolge il lavoroascolta:  
Il trauma del primo giornoascolta:  
Il lavoratore inbound ed outboundascolta:  
Le considerazioni finaliascolta:  
| more
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading ... Loading ...

2 commenti »

  • http://wcttrac.forumforecology.com/ticket/47228 il 16 agosto 2014 alle 12:34 ha scritto:

    I really like reading an article that can make men and women think.
    Also, thank you for permitting me to comment!

  • No No Hair Removal Official website il 17 agosto 2014 alle 22:30 ha scritto:

    There is a huge discrepancy in Laser Hair Removal pricing
    so you need to visit a couple sites. This helps people see how new hair
    develops back in. Clairol does uncolor your hair, but only if the color you ended up with is darker than the color you started with.

    If it’s as well late for you personally to have any professional degree then you could
    get any ability.

lascia un commento:

aggiungi il tuo commento qui, o fai un trackback dal tuo sito/blog. evita di andare fuori tema o di inviare spam... se vuoi lasciare un commento generale, una jastima o un pernacchio vai sul muro