home » approfondimenti, appunti

processo no global: tutti assolti al processo di catanzaro

20 luglio 2010 | Appunti di Sopravvivenza 3 commenti stampa stampa
 
La Corte d’Appello di Catanzaro ha confermato la sentenza di primo grado che aveva assolto i 13 attivisti accusati dal P.M. Fiordalisi, in  seguito all’indagine dei R.O.S., di “cospirazione contro i poteri dello Stato” e “associazione sovversiva”.
_________
Il 20 luglio 2001 Carlo Giuliani veniva assassinato durante le manifestazioni in occasione del vertice g8 di Genova. Il 20 luglio 2010 la Corte d’assise d’appello formulerà la sentenza per i 13 attivisti della rete meridionale del Sud Ribelle accusati di “cospirazione politica, in quanto promotori e organizzatori di una vasta associazione sovversiva di oltre ventimila aderenti che attentarono all’ordinamento economico mondiale durante il vertice G8 di Genova del luglio 2001″. Dopo settimane e settimane di carcerazione preventiva, mesi e mesi di misure di sicurezza, anni e anni dentro le aule giudiziarie,  il cosiddetto PROCESSO SUD RIBELLE volge al termine. Il castello accusatorio, già smontato in primo grado dalla sentenza di assoluzione della corte d’assise di Cosenza, si muove a partire dal teorema per il quale le manifestazioni noglobal non sono state espressioni di un dissenso diffuso contro i disastri della globalizzazione neoliberista, ma una complotto eversivo di un manipolo di cospiratori. A 9 anni dal g8 e dall’assassinio rimasto impunito di Carlo Giuliani, dinanzi allo sfacelo della crisi economica, ai disastri della finanziarizzazione dell’economia, possiamo e dobbiamo gridare con maggior forza e convinzione il nostro NO ALLA GLOBALIZZAZIONE NEOLIBERISTA. Se a Genova ci avvessero dato ascolto, non ci troveremo oggi in questa situazione disastrosa di crisi dilagante…ma guarda caso i padroni della terra non esitarono un solo minuto ad ordinare di pestare a sangue e spaccare le teste a quella generazione politica, per cercarla di zittirla e piegarla nel sangue. Riteniamo importante essere presenti il 20 luglio alle ore 9 davanti al tribunale di Catanzaro, non solo per esprimere la nostra solidarietà agli attivisti perseguitati dalla criminalizzazione e dalla repressione, ma anche per ribadire ancora una volta, riprendendo le parole del Subcomandante Marcos: NOI NON CI ARRENDIAMO, NOI NON CI SVENDIAMO, NOI NON ARRETRIAMO! voi siete la crisi e la malattia, noi siamo la cura ed il futuro!
____________________
Al telefono la testimonianza di Claudio Dionesalvi
ascolta:  
| more
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading ... Loading ...

3 commenti »

  • appunti il 20 luglio 2010 alle 16:41 ha scritto:

    Tutti assolti.

  • Appunto! il 21 luglio 2010 alle 12:47 ha scritto:

    Tutti pinguino!

  • Salvatore il 21 luglio 2010 alle 22:34 ha scritto:

    Financo Giovanardi, e sottolineo, Giovanardi aveva sbeffeggiato questa inchiesta ed il PM Fiordalisi appena scattarono le ordinanze dopo avere letto le motivazioni a Porta a Porta (ancora non c’era stata neanche la manifestazione a Cosenza) . Nell’ occasione, ancora mi ricordo, Fiordalisi e la sua inchiesta avevano fatto dire pure al compagno Giovanardi che ci trovavamo di fronte ad atti da ultima procura d ‘ Italia (senza dubbio vero).Rimarcando l’ assoluta vicinanza alle vittime di questo vero e proprio atto terroristico, siamo di fronte all’ ennesimo caso di carriere di uomini piccoli piccoli, senza alcuna capacità e competenza. Asserviti al potere, ma di caratura ridicola…per la serie…ci sono servi e servi…quelli di questo tipo fanno ridere anche i padroni.

lascia un commento:

aggiungi il tuo commento qui, o fai un trackback dal tuo sito/blog. evita di andare fuori tema o di inviare spam... se vuoi lasciare un commento generale, una jastima o un pernacchio vai sul muro