home » musica, storie

Ciroma live @ Rock The Casbah! Fest – Day 0

7 agosto 2012 | ciroma nessun commento stampa stampa
 

-passar la notte in autostazione.

Punto depennato dalla personale wishlist delle cose da fare una volta nella vita, sebbene questa esperienza non si trovasse affatto appuntata nell’elenco. Ma è accaduto. Autobus a posto zero e partenza posticipata all’indomani. Allora panchine e valigie si tramutano in sostegni per il riposo di scarsa efficacia. Ma nonostante ciò, non si sa bene come, la notte passa (e maledico te).

Non potevamo sperare in migliore abbrivio per l’avventura nell’assolata Trinacria. Più che mai avventura e più che mai assolata. Caldo, tanto caldo, che partire con queste condizioni appare già di per se un’impresa. Ma c’è una forza intrinseca che ci fa stoicamente persistere nella cosa. Presumibilmente la convinzione che tutto questo verrà ripagato nei giorni, nei gesti e nei suoni che ci apprestiamo a vivere. Siamo gente col mordente (e saluti al buon Mardente).

Intanto, tagliato a metà tra autostrada e ferrovie, già il profondo sud che ci ospita ci ringrazia con i suoi paesaggi sospesi fra voluttà saracena e tepore ispanico. La Sicilia è bella, come le ragazze per le quali gli occhi di continuo ordinano di voltarsi.

A mano a mano, si riacquistano le forze, e Mazara apre le sue minute ma accoglienti mani verso di noi. Ogni vicolo emana un’intensa luce che irradia splendore nei nostri occhi. Corpi ristorati e le menti che si apprestano al riposo. Due birre fresche, quattro passi nella casbah, che dal loro passaggio gli arabi lasciarono in stretta consegna agli abitanti del posto. Fortino urbanistico dove Giacomo e Mirella di Trallalàlla, per l’edizione dello scorso anno, girarono questi due video:

C’è un’atmosfera di turismo dal respiro a polmoni aperti. Essenziale, ma non frenetico, come in certi altri luoghi. La voglia di illuminare lo spirito a piccoli tocchi è tanta, i concerti di stasera avranno il loro buon da farsi. Nicolò Carnesi prima e Iotatola poi. I ragazzi dell’organizzazione, splendidi e gentili, hanno da poco iniziato a montare tutto. Noi, dal nostro, abbiamo riassettato l’orologio biologico: Rock the Casbah!

| more
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading ... Loading ...

lascia un commento:

aggiungi il tuo commento qui, o fai un trackback dal tuo sito/blog. evita di andare fuori tema o di inviare spam... se vuoi lasciare un commento generale, una jastima o un pernacchio vai sul muro